Semi di Zucca

Semi di Zucca

 

Semi di Zucca

INCREDIBILI SEMI DI ZUCCA
PER CONTRASTARE GLI ATTACCHI DI FAME
E FAR TORNARE IL BUON UMORE!

Durante gli aperitivi sono sempre più presenti. Perché gustarli solo in occasioni speciali?

I semi di zucca contengono più del 30% di proteine altamente digeribili. Consumati durante la giornata aiutano ad arrivare al momento del pasto senza un appetito eccessivo.

Cosa significa?
Una piccola manciata di semi di zucca rappresenta lo snack ideale. Anche l’apporto calorico è contenuto (circa 150 calore per una porzione di 30g).

Non solo proteine.
Nei semi di zucca trovi anche

• Triptofano, un aminoacido che svolge una funzione simile a quella della serotonina, l’ormone che regola il sonno e può essere convertita in melatonina, essenziale per la regolazione del sonno-veglia.
• Acidi grassi mono e polinsaturi, contribuendo così a mantenere il livello ottimale di lipidi nel sangue.
• Magnesio, nella stessa quantità del cacao amaro. Il magnesio è un minerale “alleato delle donne”, perché capace di contrastare la sindrome premestruale e i disturbi dell’umore della menopausa.

A proposito di snack, la dieta perfetta prevede spuntino e merenda!
Chi l’avrebbe mai detto che i nutrizionisti prevedessero nella dieta ideale anche gli “attacchi di fame”? Invece è proprio così. Secondo i L.A.R.N (Livelli di Assunzione Raccomandati di Nutrienti) che devono guidare le nostre scelte alimentari per restare sempre in salute, i pasti dovrebbero essere almeno 4, se non addirittura 5. Questa la ripartizione calorica prevista: 20% colazione, 5-10% spuntino a metà mattina, 40% pranzo, 5-10% merenda, 30% cena.
Seguendo tali indicazioni, da personalizzare in base al sesso, l’età e i consumi energetici abituali, si può vivere bene nutrendosi a sufficienza senza mai esagerare!

Non solo buonissimi fuori-pasto.
I semi di zucca tostati ed eventualmente spezzettati grossolanamente (ma non frullati) rappresentano una gustosa alternativa alla panatura di verdure come i peperoni, le carote, i carciofi e persino la ricotta. Per un piatto più leggero, meglio optare per la cottura in forno, piuttosto che la frittura in olio.
C’è chi li ama molto come ingrediente aggiuntivo per arricchire le insalate e i cous cous, oppure nelle zuppe o nelle vellutate: data la quantità di proteine contenute in questi semi, sono la soluzione ideale per trasformare un primo piatto in un piatto unico, completo di tutti i nutrienti.

Informazioni Nutrizionali a cura di Elena Dogliotti –  Biologa Nutrizionista e divulgatrice della Fondazione Umberto Veronesi

table_zucca