Mandorle

Mandorle

 

Mandorle

GUSTOSE MANDORLE.
UNA MANCIATA PER FARE UN PIENO DI CALCIO E FIBRE!

Molte signore ormai le tengono in borsetta come spuntino spezza-fame, ma se le mandorle diventassero anche l’ingrediente segreto della colazione perfetta?

Le mandorle contengono la maggior quantità di calcio di tutti gli altri frutti a guscio.
30 grammi di mandorle unite a 200 grammi di yogurt greco forniscono più calcio di 30 grammi di grana ma minor apporto di sale.

Cosa significa?
Da oggi c’è un modo alternativo per rafforzare ossa e denti e combattere ansia e nervosismo diminuendo considerevolmente il consumo di grassi e sale, presenti in molte qualità di formaggio.

Non solo calcio.
Nelle mandorle trovi anche

• Proteine, di cui le mandorle sono molto ricche
• Vitamine: forniscono quantità doppia di Vitamina E rispetto a due cucchiai di olio extra-vergine di oliva, ma meno calorie!
• Acidi grassi essenziali
• Sali minerali
• Fibre alimentari

Perché meno sale è meglio.
Ci sono moltissime prove a livello scientifico che dimostrano che il sale mette a rischio la nostra salute. L’American Heart Association, l’associazione americana che si occupa della prevenzione delle malattie cardiovascolari, ha ribadito che 1,5 grammi di sodio in più predispone il 90% delle persone nell’arco della vita all’insorgenza di ipertensione, fattore di rischio principale per le malattie cardiovascolari. E gli italiani? Secondo l’INRAN (l’Istituto Nazionale per la Ricerca sull’Alimentazione e la Nutrizione) consumano in media circa 10 grammi di sale (cloruro di sodio), pari a circa 4 grammi di sodio. Troppo! Gustiamoci il buono dei prodotti naturalmente saporiti e impariamo a usare le spezie e le erbe aromatiche.

Non solo calcio e vitamine.
Le mandorle sono un ingrediente versatile anche in cucina: unite allo yogurt magro e agli aromi, costituiscono una crema da spalmare sui crostini di pane integrale.
Per una ciambella speciale basta ridurre le mandorle in farina, unirla a farina integrale, pochi cucchiai di miele, carote grattugiate, olio extra-vergine di oliva, scorza di arancia non trattata, 3 uova, aggiungere il succo dell’arancia, il lievito e infornare per 25 minuti a 180°. E buon appetito!

Informazioni Nutrizionali a cura di Elena Dogliotti –  Biologa Nutrizionista e divulgatrice della Fondazione Umberto Veronesi

mandorle
table_mandorle