Albicocche

Albicocche

 

Albicocche

SAPORITISSIME ALBICOCCHE
BUONE SEMPRE, BUONE PER TUTTI.

Sono uno dei frutti più colorati dell’estate. E d’inverno, in versione essiccata, rallegrano la tavola natalizia. Perché non consumarle ogni giorno?
5 albicocche disidratate contengono una quantità maggiore di potassio rispetto a 2 fette di melone e, grazie all’alto contenuto di Beta-carotene, forniscono una quantità doppia di Vitamina A rispetto a un uovo.
Cosa significa?
Questo frutto, tanto gradito da grandi e piccini, è ricchissimo di micro-nutrienti, indispensabili per farci stare bene. Ha potere depurativo, energizzante e protettivo.

Non solo Minerali e Vitamina A.
Nelle albicocche trovi anche
• Fibre: 5 albicocche al giorno contengono circa la metà del fabbisogno quotidiano di fibre. Aiutano l’intestino a depurarsi delle scorie e impediscono la formazione o l’assimilazione di sostanze cancerogene.
• Ferro
• Rame
• Vitamina C

Perché il beta-carotene è importante.
Si tratta di uno dei principali precursori della Vitamina A (cioè il beta-carotene viene trasformato in Vitamina A dal nostro organismo), ed è un carotenoide (un pigmento vegetale di natura lipidica) capace di regalarci benefici molto importanti: è considerato dagli scienziati un potente antiossidante, combatte efficacemente i radicali liberi. Ormai numerosi studi ne hanno scoperto anche il ruolo come anti-tumorale. Il beta-carotene, convertito in retinolo e poi in acido retinoico dal corpo umano, è una sostanza necessaria per lo sviluppo cellulare, per questo fa benissimo alla vista. La Vitamina A, ottenuta dalla conversione del beta-carotene, stimola la produzione di collagene, proteina della giovinezza, che dona tono ed elasticità alla pelle. Il beta-carotene garantisce anche un’adeguata protezione contro i raggi UV del sole, prevenendo le scottature.

Non solo merenda
energizzante e depurativa.
Le albicocche essiccate sono l’ingrediente perfetto di molte ricette in cucina. Perché non utilizzarle insieme alle prugne secche per creare una squisita crema da servire come dessert leggero e rinfrescante? I più golosi possono aggiungere anche ricotta freschissima oltre alla frutta, che dovrà essere prima messa a mollo, cotta per un’ora circa, e infine passata al setaccio. Chi lo desidera può aromatizzare il tutto con cannella, cacao amaro, oppure chiodi di garofano.

Informazioni Nutrizionali a cura di Elena Dogliotti –  Biologa Nutrizionista e divulgatrice della Fondazione Umberto Veronesi

albicocche
table_albicocche